ORDINAZIONE DIACONALE JUAN MANUEL

Ordinazione Diaconale Juan Manuel Aprile 2018 085Celebrate il Signore, perché è buono; perché eterna è la sua misericordia”. Con le parole del salmo 117 l’intera comunità del seminario vuole elevare al Signore il suo inno di lode e di ringraziamento perché, ancora una volta, ha voluto donare alla sua Chiesa un nuovo diacono. (vedi/scarica foto)

Infatti, il 21 aprile 2018, circondato dall’affetto e dal calore della Comunità Parrocchiale di Santa Caterina d’Alessandria di Reggio Calabria, Don Juan Manuel Alejandro Cepeda Cardenas è diventato diacono. Don Juan Manuel, messicano di nascita, ha voluto, come Abramo, lasciare la sua terra per giungere nella nostra Città, alla scoperta del progetto di amore che Dio, da sempre, ha pensato per lui.

Quanto coraggio, quanta fede, quanto amore serve per affrontare una cosi grande avventura con la sola certezza che Dio è fedele al suo Amore e mai ti abbandona. A Reggio, Don Juan Manuel, ha trovato una Chiesa che lo ha accolto ed amato come una madre amorevole. Una Comunità, quella del seminario, che in questi anni lo ha fatto sentire in famiglia accompagnandolo nel percorso diOrdinazione Diaconale Juan Manuel Aprile 2018 087 discernimento.

Una Parrocchia in cui ha mosso i primi passi del ministero diaconale che lo preparerà al sacerdozio. Il parroco, le religiose, i giovani, le associazioni, i malati hanno permesso a Don Juan Manuel di sperimentare ogni giorno la bellezza di incontrare Gesù nel volto dei fratelli. Un popolo, quello di S. Caterina, che non ha esitato a dimostrare tutto il suo affetto preparando con premura ed amore questo giorno così importate per lui.

Una celebrazione che ha visto l’incontro di due culture quella messicana, con la gioia dei familiari venuti appositamente per stare vicino a Don Juan Manuel, è quella reggina. Incontro esploso in una grande varietà di colori, sguardi, abbracci e strette di mano ma soprattutto in una grande Grazie al Signore per il dono che ha voluto fare a tutti noi.

A Don Juan Manuel gli auguri e le preghiere di tutta la comunità del seminario e l’affidamento a Nostra Signore di Guadalupe affinché lo custodisca e protegga sempre.